Cosa mangiano i pesci? Scopri tutto sugli erbivori, carnivori, onnivori e detrivori

Cosa mangiano i pesci

Cosa mangiano i pesci? Qual è la migliore dieta per i Ciclidi Malawi Mbuna?

Con la lettura di questo articolo potrai fare chiarezza sugli aspetti fondamentali della dieta per i nostri amici acquatici per fornirgli un regime alimentare completo e salutare.

Ecco di cosa parleremo:

  • I pesci cosa mangiano in natura e in acquario
  • I pesci appena nati cosa mangiano
  • Ogni quanto dare da mangiare ai pesci
  • Mangime per pesci fatto in casa
  • Alimentazione per pesci vegetariani

Nel caso fossi interessato all’alimentazione dei pesciolini appena nati potresti leggere l’articolo: Cosa mangiano gli avannotti

Picture of Massimiliano Tavana
Massimiliano Tavana

Appassionato di acquariofilia

Fammi una domanda
Picture of Massimiliano Tavana
Massimiliano Tavana

Appassionato di acquariofilia

Fammi una domanda
Contenuti

Cosa mangiano i pesci in natura

La dieta dei pesci in natura è molto varia e dipende da diversi fattori, tra cui:

Specie:

Esistono diverse specie di pesci, ognuna con caratteristiche e abitudini alimentari specifiche.

Alcune specie sono erbivore e si nutrono di alghe, piante acquatiche e frutta che cade in acqua.

Altre sono carnivore e si cibano di piccoli crostacei, larve, insetti, altri pesci e persino animali terrestri che cadono in acqua.

Poi ci sono specie onnivore che integrano nella loro dieta sia vegetali che animali.

Infine, i pesci detrivori (pesce gatto, barbo, ghiozzo, ecc) mangianoi resti di animali e vegetali, microorganismi e sedimento.

 

Habitat:

L’ambiente in cui vive un pesce influenza la sua alimentazione.

Ad esempio, i pesci che vivono in acque profonde si nutrono principalmente di plancton, mentre quelli che vivono nei pressi di barriere coralline possono cibarsi di alghe, coralli e piccoli invertebrati.

 

Dimensione:

In generale, i pesci più grandi predano quelli più piccoli.

 

Comportamento:

Alcune specie di pesci sono cacciatori solitari, mentre altre cacciano in gruppo.

 

Stagione:

La disponibilità di cibo varia a seconda della stagione, quindi la dieta dei pesci può cambiare nel corso dell’anno.

Cosa mangiano i pesci erbivori

I pesci erbivori, come suggerisce il nome, si nutrono principalmente di vegetali, tra cui alghe, piante acquatiche e frutta. La loro dieta specifica, però, è molto più varia e complessa di quanto si possa immaginare.

Quello che mangiano  dipende da diversi fattori, tra cui:

Specie: Ad esempio, il pesce pappagallo ha un becco robusto che gli permette di raschiare le alghe dalle rocce, mentre la carpa erbivora ha una bocca ampia e fessure branchiali che gli permettono di filtrare l’acqua e trattenere le piante.

Habitat: I pesci che vivono in acque profonde si nutrono principalmente di alghe che crescono su rocce e coralli, mentre quelli che vivono in zone costiere o in acqua dolce possono includere nella loro dieta anche piante acquatiche e frutta che cade dagli alberi.

Stagione: Ad esempio, in primavera e in estate, quando le alghe crescono rigogliose, i pesci erbivori ne fanno il loro alimento principale, mentre in autunno e in inverno, quando le alghe scarseggiano, possono nutrirsi di altri vegetali o di detriti.

 

Esempi di alimenti che i pesci erbivori mangiano:

  • Alghe:
    • Alghe verdi (es. Ulva)
    • Alghe brune (es. Fucus)
    • Alghe rosse (es. Porphyra)
 
  • Piante acquatiche:
    • Nasturzio d’acqua (Nasturtium officinale)
    • Ceratophyllum demersum
    • Elodea canadensis
 
  • Frutta:
    • Mele
    • Banane
    • Uva
 
  • Altri vegetali:
    • Verdure (es. lattuga, carote)
    • Semi
    • Detriti

Cosa mangiano i pesci carnivori

I pesci carnivori sono predatori che si nutrono principalmente di altri animali, tra cui:

  • Pesci più piccoli: Questa è la preda principale di molti pesci carnivori.
 
  • Invertebrati: Crostacei, insetti, molluschi, vermi e altri invertebrati sono una parte importante della dieta di molti pesci carnivori.
 
  • Mammiferi e uccelli: Alcune specie di pesci carnivori, come il piranha e l’alligatore, possono predare anche mammiferi e uccelli di piccola taglia.
 

La dieta specifica di un pesce carnivoro dipende da diversi fattori, tra cui:

  • Specie: Esistono migliaia di specie di pesci carnivori, ognuna con caratteristiche e abitudini alimentari specifiche. Ad esempio, il luccio ha una bocca grande e denti aguzzi che gli permettono di catturare pesci di dimensioni relativamente grandi, mentre il barracuda ha un corpo snello e una velocità elevata che gli permettono di inseguire e catturare pesci più piccoli.
 
  • Habitat: L’ambiente in cui vive un pesce carnivoro influenza la sua alimentazione. I pesci che vivono in acque profonde si nutrono principalmente di pesci e invertebrati che vivono a quelle profondità, mentre quelli che vivono in zone costiere o in acqua dolce possono includere nella loro dieta anche animali che vivono sulla terraferma.
 
  • Stagione: La disponibilità di prede varia a seconda della stagione, quindi la dieta dei pesci carnivori può cambiare nel corso dell’anno. Ad esempio, in primavera e in estate, quando i pesci più piccoli sono più abbondanti, i pesci carnivori ne fanno il loro alimento principale, mentre in autunno e in inverno, quando le prede scarseggiano, possono cacciare animali più grandi o migrare verso zone con maggiore abbondanza di cibo.
 

Esempi di prede che i pesci carnivori mangiano:

  • Pesci:
    • Sardine
    • Acciughe
    • Trota
    • Salmone
 
  • Invertebrati:
    • Gamberetti
    • Granchi
    • Calamari
    • Seppie
 
  • Mammiferi e uccelli:
    • Topi
    • Pipistrelli
    • Anatroccoli

Cosa mangiano i pesci onnivori

I pesci onnivori hanno una dieta che comprende sia vegetali che animali. La loro alimentazione specifica varia a seconda di diversi fattori, tra cui:

Specie: Ad esempio, il pesce rosso mangia principalmente alghe e piccoli invertebrati, mentre il persico si nutre di pesci di dimensioni più piccole, insetti e alghe.

Habitat: I pesci che vivono in acque profonde si nutrono principalmente di alghe e invertebrati che vivono a quelle profondità, mentre quelli che vivono in zone costiere o in acqua dolce possono includere nella loro dieta anche pesci più piccoli, frutta e verdura.

Dimensione: In generale, i pesci onnivori più grandi possono mangiare una varietà più ampia di cibo rispetto ai pesci più piccoli.

Stagione: Ad esempio, in primavera e in estate, quando le alghe crescono rigogliose, i pesci onnivori ne fanno il loro alimento principale, mentre in autunno e in inverno, quando le alghe scarseggiano, possono cacciare pesci più piccoli o nutrirsi di frutta e verdura caduta dagli alberi.

Esempi di alimenti che i pesci onnivori mangiano:

Vegetali:

  • Alghe
  • Piante acquatiche
  • Frutta
  • Verdura

Animali:

  • Pesci di dimensioni più piccole
  • Invertebrati (es. gamberetti, granchi, insetti)

Altri:

  • Detriti
  • Plancton

Cosa mangiano i pesci detrivori

I pesci detritivori, anche conosciuti come “spazzini” o “filtratori”, si nutrono principalmente di detriti, ovvero di materiale organico in decomposizione presente sul fondo dei mari, laghi e fiumi.

La loro dieta può includere:

  • Resti di animali e vegetali: Carcasse di pesci, insetti, alghe morte, foglie cadute e altri resti organici.
  • Microorganismi: Batteri, funghi, protozoi e altri microrganismi che si sviluppano sul detrito.
  • Sedimento: Piccole particelle di sabbia e fango che possono contenere materiale organico.
 

Per catturare il detrito, i pesci detritivori hanno sviluppato diverse strategie:

  • Filtrazione: Alcune specie, come il pesce gatto e la carpa, hanno bocche ampie e barbigli che gli permettono di filtrare l’acqua e trattenere il detrito.
  • Rovistamento: Altri pesci, come il ghiozzo e il gobio, utilizzano le loro pinne per rovistare il sedimento alla ricerca di cibo.
  • Aspirazione: Alcune specie, come il pesce stoccafisso, aspirano il detrito dal fondo con la loro bocca.
 

I pesci detritivori svolgono un ruolo importante nell’ecosistema acquatico. Aiutando a decomporre il materiale organico, essi contribuiscono a riciclare i nutrienti e a mantenere pulito l’ambiente. Inoltre, forniscono una fonte di cibo per altri animali acquatici.

Esempi di pesci detritivori:

  • Acqua dolce: Pesce gatto, carpa, barbo, gambusia
  • Acqua salata: Ghiozzo, gobio, pesce stoccafisso, salmone 

Cosa mangiano i pesci in acquario

I pesci in acquario possono mangiare una varietà di cibi, che dipendono da diversi fattori:

Specie: Ogni specie ha esigenze alimentari specifiche. Ad esempio, i pesci carnivori come i ciclidi e i betta mangeranno principalmente cibo vivo o congelato come gamberetti, mysis e chironomidi, mentre i pesci erbivori come i guppy e i neon preferiranno alghe, verdure e frutta.

Dimensione: I pesci più piccoli hanno bisogno di cibi in granuli o scaglie più piccoli, mentre quelli più grandi possono mangiare cibi più grandi come pellet o verdure sbollentate.

Comportamento alimentare: I pesci che nuotano in superficie mangeranno cibo galleggiante come le scaglie, mentre quelli che vivono sul fondo preferiranno cibo che affonda come i granuli o i pellet.

Vediamo alcune opzioni comuni per nutrire i pesci nei nostri acquari.

Cibo secco

  • Scaglie: Adatte a pesci che nuotano in superficie.
  • Granuli: Per pesci che nuotano a metà vasca.
  • Micro-granuli: Per pesci di piccola taglia.
  • Pellet: Affondano rapidamente per pesci che vivono sul fondo. 
 

Cibo congelato

  • Gamberetti: Una fonte di proteine apprezzata da molti pesci.
  • Lombrichi: Un alimento ricco di nutrienti.
  • Plancton: Adatto a pesci che si nutrono di plancton in natura.
  • Mysis: Un piccolo crostaceo ricco di proteine e grassi.

Cibo liofilizzato:

  • Verme Tubifex: Un alimento nutriente per pesci di fondo.
  • Gamberetti Mysis: Una fonte di proteine e carotenoidi.
  • Insetti: Una varietà di insetti liofilizzati possono essere offerti ai pesci carnivori.

Cibi freschi

  • Verdure: Lattuga, zucchine, piselli e spinaci possono essere bolliti o sbollentati e offerti ai pesci erbivori.
  • Frutta: Mele, banane e uva possono essere tagliate a pezzetti e offerte ai pesci erbivori.
  • Cibi vivi: Artemia, dafnie e chironomidi sono cibi vivi apprezzati da molti pesci.

Raccomandazioni importanti

  • Scegliere un cibo adatto alla specie di pesce e alle sue esigenze alimentari.
  • Non sovralimentare i pesci, in quanto ciò può causare problemi di salute.
  • Offrire ai pesci una varietà di cibi per assicurarsi che ricevano tutti i nutrienti di cui hanno bisogno.
  • Non lasciare cibo in eccesso nell’acquario, in quanto ciò può causare inquinamento.
  • Segui le istruzioni sulla confezione del cibo per pesci.

La prima cosa: in natura i pesci mangiano quello che gli capita, facciamo lo stesso in acquario

Il benessere dei pesci non dipende solo da cosa mangiano, ma anche da come.

Inoltre è bene precisare che non esiste un unico cibo in grado di fornire un apporto alimentare completo.

Come noi essere umani anche loro hanno la necessità di una dieta varia e completa.

Infatti, abituare i pesci nei nostri acquari a un solo mangime, impigrisce l’apparato digerente, predisponendoli a probabili problemi in caso di un cambio di alimentazione.

Scusami se lo ripeto, ma è importante; la cosa migliore da fare è variare il cibo nell’arco della stessa giornata o, ancora meglio, mischiarlo nel singolo pasto.

E’ un discorso che vale per i Ciclidi del lago Malawi ma anche per tutti i pesci.

Come somministrare il cibo che i pesci mangiano in acquario. Un'alimentazione moderata

In natura i pesci non fanno i 3 pasti canonici come noi umani. 

E’ una cosa
facilmente intuibile, i pesci mangiano più volte al giorno quel poco che trovano.
E’ per questo che, i
ragazzacci del lago Malawi sono sempre affamati. 

Fai però attenzione a non farti impietosire dalla loro continua richiesta di cibo. Esagerare con l’alimentazione significa accrescerne l’aggressività e fargli raggiungere dimensioni non naturali.

Tra l’altro, somministrare il cibo poco e spesso, non è importante solo per il rispetto delle loro caratteristiche fisiologiche, ma anche per un altro motivo ben più pratico e determinante.

Infatti, per evitare l’inquinamento dell’acqua nell’acquario, dovremmo vedere i Ciclidi africani e tutti i pesci, mangiare il cibo in un paio di minuti dalla somministrazione. 

Cosa impossibile se si esagera con le porzioni.

Ma se i pesci mangiano così, cosa ci può aiutare?

Con cosa mangiano i pesci, il mangime distribuito con la mangiatoia automatica
Mangiatoia automatica

Mi rendo conto che il lavoro e gli impegni della giornata, ti possano impedire di fornire il cibo ai pesci con questa modalità.

Per fortuna, anche per i Ciclidi africani, ci viene incontro un accessorio che, se usato in modo corretto, è una soluzione perfetta.

Si tratta del distributore automatico di mangimi facilmente programmabile.

Il prodotto numero 9 di questa lista è tra i migliori. E’ a prova di umidità e ci lascia tranquilli per più giorni. 

Se invece puoi gestire quotidianamente la mangiatoia, evitando che l’umidità gonfi il cibo che i pesci mangiano, ostacolando la corretta distribuzione, la ‎Homieco offre un’ottima alternativa più economica.

Cosa mangiano i pesci del lago Malawi in natura

Cosa ne pensi del giorno settimanale in cui i pesci in acquario non mangiano?

Se la domanda ti sembra bizzarra è perché forse non conosci una diffusa leggenda legata alla loro alimentazione.
Narra della necessità di lasciare i nostri ragazzacci con lo stomaco vuoto una volta a settimana.

Non mi risulta però che in natura, ci sia un giorno di sciopero generale dei ristoranti, in cui i pesci non mangiano.

Anzi, dei parsimoniosi distributori di cibo, non gli mancano proprio.

Sai cosa significa Mbuna nella lingua locale? Battitori di roccia.
Questi Ciclidi africani del lago Malawi, infatti, amano battere la roccia alla ricerca dell’Aufwuchs.
Questo complicato termine tedesco, è il nome dello strato algale ricco di microorganismi animali, che ricopre le rocce del lago Malawi.

Quindi se le tue rocce si copriranno delle giuste alghe come le diatomee, non te ne preoccupare. Anzi, sarebbe il caso di impegnarsi di creare un allestimento di un acquario Malawi che aiuti la loro formazione.

Vuoi controllare l’inquinamento dell’acqua? Non serve il digiuno, è sufficiente, somministrare le giuste porzioni di cibo.

Cosa mangiano i pesci flash. L'alimentazione Ciclidi Malawi

Se ami i Ciclidi con regime alimentare vegetariano, potrebbe interessarti l’articolo con la ricetta per quello che per me è il miglior Mangime per Ciclidi Malawi.

I pesci che allevo, se vuoi conoscerli velocemente li trovi in Ciclidi africani schede, lo mangiano quotidianamente a beneficio di una dieta completa ed equilibrata. 

Ma non perdiamo tempo e cominciamo subito a vedere cosa mangiano i pesci in natura.

Cosa mangiano, di tanto in tanto in acquario, i miei pesci del lago Malawi con dieta vegetariana

Cosa mangiano i miei pesci del lago Malawi, di tanto in tanto, in sostituzione del mangime?

Verdura fresca!

  • Cetriolo crudo
  • Zucchina sbollentata
  • Zucca sbollentata


Per
arricchire la loro alimentazione, preparo degli spiedini che infilzo nel fondo dell’acquario e i miei pesci li mangiano modellandoli in artistiche sculture vegetali.

Vanno bene anche altre verdure sbollentate come carote, piselli e spinaci.

Altro che giorno di digiuno, è il giorno che aiuta ad innalzare le difese immunitarie e a migliorare il funzionamento degli organi interni.

Per le difese immunitarie puoi fargli magiare anche dell’aglio fresco, senza però sbollentarlo. Ottimo anche in caso di , è infatti antibatterico e vermicida.

Usa uno spremiaglio e mischiane una piccola quantità con il mangime.

Il cibo appropriato per l'alimentazione dei pesci dal lungo intestino del lago Malawi

Molti pesci del lago Malawi mangiano prevalentemente vegetali ed e il loro intestino si è sviluppato in lunghezza.

Anche se il loro apparato digerente è perfetto per frantumare le proteine vegetali, in piccole dosi digerisce bene anche quelle animali, purché non siano a base di carni rosse.

Con le carni rosse o se si esagera con le proteine animali, si rischia grosso.

Potrebbero ammalarsi di Bloat, una tra le più pericolose malattie dei pesci d’acquario provenienti dal lago Malawi.

L'importanza di sapere cosa mangiano i pesci per non sbagliare alimentazione in acquario

E’ vero che la maggior parte di questi pesci oggi in commercio sono nati in cattività, ma per quanto la loro dieta non necessita di essere così ferrea come quelli nati in natura, è sempre importante sapere cosa mangiano i pesci per scegliere i migliori mangimi. 

Nella guida sui migliori mangimi per pesci trovi anche un approfondimento di 2 alimenti fondamentali, contenuti in alcuni dei cibi consigliati in questo articolo.

  • Spirulina
    Alga molto proteica
  • Aglio
    Fondamentale per innalzare le difese immunitarie
Troverai informazioni approfondite su questi mangimi e saprai come somministrarli in sinergia, per fornire ai pesci un’ alimentazione sana e completa. 

Cosa è il pastone per Ciclidi nell'alimentazione Ciclidi Malawi ?

Nell’alimentazione Ciclidi Malawi di Mbunatown, tra le varianti sai cosa mangiano i pesci?

Il pastone per Ciclidi fatto in casa.

Metti in un frullatore dei vegetali freschi, una piccola quantità di gamberetti e cozze, aggiungi polvere di spirulina, polivitaminici ed eventualmente dafnie o artemie. 

Una volta frullato e compattato il tutto con della colla di pesce puoi conservarlo nel congelatore e usarlo di tanto in tanto per alimentare i pesci.

Cosa mangiano i pesci.
Conclusione sull'alimentazione Ciclidi africani

Ora sai cosa mangiano i pesci e come offrire la migliore alimentazione ai Ciclidi Malawi.

Come abbiamo visto ci sono tanti luoghi comuni che possono portare a errori. 

Per avere altre informazioni utili su questi meravigliosi ragazzacci potrebbe interessarti questa lettura:

Ciclide Malawi: le 11 cose più importanti da sapere

E tu come alimenti i tuoi pesci? Sapevi del pastone per Ciclidi? 

Fammelo sapere nei commenti, sarò felice di conoscere la tua esperienza.

Ringraziamenti

Ringrazio a Drop of Malawi per la bellissima foto in apertura.

A presto, buona passione e viva il mondo sommerso!

La mia firma

CONDIVIDI IL POST

2 risposte

    1. Ciao Raffaele, hai ragione anche i Ciclidi del lago Tanganica meritano un ampio spazio. A ogni modo sto lavorando su una guida proprio dedicata a loro, ci vuole un po’ di tempo ma se sei iscritto alla newsletter sarai avvisato appena sarà pubblicata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ciclidi e Assistenza Differenti per  Passione!

Aiuto personalizzato pre e post acquisto

Video, foto, schede e approfondimenti

Consulenza privata 1 a 1

Per un aiuto personalizzato, ti consiglio di dare un’occhiata al mio servizio di consulenze private 1 a 1.
Un ottimo modo per ottenere subito risposte dirette alle domande per il tuo caso specifico.

Se hai problemi non lasceremo nulla di intentato e ci assicureremo di fornire le soluzione alla tua preoccupazione.

Se stai iniziando da zero creeremo insieme un acquario bello e armonioso prevenendo ogni grattacapo futuro.

Con la fotocamera potrai mostrarmi il tuo acquario, l’attrezzatura o i pesci specifici che potrebbero causarti problemi o potrebbero averne.
In più, potrò mostrarti le mie vasche per rendere più semplici le istruzioni che ti darò.

Online, come in questo sito e tutti i canali social di Cichlidream, puoi imparare tutto da solo e GRATIS!
Ma a volte la comunicazione 1 a 1 può essere molto più chiara, precisa e veloce per le tue domande più specifiche.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 2 Media: 5]

TRASFORMA IL TUO ACQUARIO IN UN ANGOLO DI PARADISO

Ti invierò la guida direttamente al tuo indirizzo email. Inseriscilo qui sotto e accedi alla guida.