Come raffreddare l'acquario: 10 soluzioni per abbassare la temperatura

Come raffreddare l'acquarioCome raffreddare l’acqua dell’acquario?

È una domanda che può avere più risposte e con la lettura di questa guida ne avrai ben 10.

Non dovrai metterle in pratica tutte. Ti basterà scegliere quella più adatta alle tue esigenze e alle tue tasche.

La cosa importante da sapere è che se i periodi di caldo estremo diventano prolungati, abbassare la temperatura dell’acqua diventa di vitale importanza per la vita che ospitiamo nel nostro acquario.

Potresti anche visitare la sezione dedicata di Shopdream con la mia selezione degli accessori per il raffreddamento dell’acquario.

Picture of Massimiliano Tavana
Massimiliano Tavana

Appassionato di acquariofilia

Fammi una domanda
Picture of Massimiliano Tavana
Massimiliano Tavana

Appassionato di acquariofilia

Fammi una domanda
Contenuti

Raffreddare l'acquario: a ognuno la sua soluzione per abbassare la temperatura dell'acqua

1
Creare un buon movimento in superficie alzando l’uscita del filtro e utilizzando una buona pompa di movimento.
2
Installare un aeratore per migliorare lo scambio di gas in superficie e massimizzare il contenuto di ossigeno disciolto nell’acqua.
3
La soluzione che preferisco è l’utilizzo delle ventole per il raffreddamento dell’acquario.

La selezione completa

4
Il refrigeratore acquario è il sistema per raffreddare l’acqua più sicuro e comodo, ma anche il più caro

Nella sezione completa, ordinati per litri, trova il tuo

5
Tenere aperto il coperchio aiuta ad abbassare la temperatura. Per evitare che i pesci possono saltare fuori è opportuno mettere una protezione. La soluzione più economica è utilizzare una rete protettiva da giardino.
6
Fare galleggiare un sacchetto con del ghiaccio.

Per abbassare la temperatura dell’acqua in modo uniforme, potresti anche posizionare una bottiglietta di plastica con dell’acqua ghiacciata vicino all’uscita del filtro o alla pompa di movimento.

Se l’acqua al suo interno non è trattata con il bio condizionatore fai attenzione a chiudere bene il tappo.

7
Eseguire piccoli cambi con acqua leggermente più fredda. Per facilitare l’operazione potresti utilizzare una piccola pompa a fontanella per la risalita dell’acqua.
8
Spegnere la luce dell’acquario. Se ci sono piante, limitare il numero di ore in cui la luce è accesa, per abbassare la generazione di calore
9
Chiudere tende e finestre se l’acquario è in prossimità, per evitare che la luce solare diretta riscaldi l’acqua
10
Installare un refrigeratore nei pressi del tuo acquario in uno spazio ben ventilato. Ciò contribuirà a mantenere l’acqua a una temperatura costante
Clicca il pulsante per accedere alla selezione degli accessori per il

FAQ-D&R

Per sapere a quanti gradi deve stare un acquario dovresti conoscere la temperatura in cui vivono in natura i tuoi pesci. 

Tieni presente che le temperature comprese tra:

  • i 26 e i 30 °C sono ben tollerate dai pesci tropicali (30 °C per brevi periodi) e possono essere critiche per le piante
  • i 30 e i 34 °C sono mortali per le piante e critiche per i pesci
  • Superiori ai 34°C diventano letali anche per i pesci più resistenti
Per una buona misurazione dei gradi non serve spendere tanti soldi.  

Il termometro digitale con sonda esterna della Thlevel con mini LCD anche se economico misura in modo affidabile la temperatura dell’acquario.

L’alta temperature dell’acqua accelera il tasso metabolico e il livello di attività dei pesci e, di conseguenza, aumenta la loro necessità di ossigeno.

Il problema è che l’alta temperatura riduce la capacita dell’acqua di trattenere l’ossigeno disciolto.

In condizioni estreme, la quantità di ossigeno potrebbe diventare insufficiente a mantenere in vita i pesci e le piante.

Inoltre, l’ossigeno è un nutrimento fondamentale per le piante in continua competizione alimentare con le alghe. Di conseguenza, in caso di carenza di questo prezioso elemento, potrebbero prendere il sopravvento con l’accelerazione della formazione algale.

Non raffreddare l’acquario favorirebbe anche la formazione di batteri eterotrofi con il conseguente problema dell’acqua torbida. Per questi tipi di problemi potrebbe interessarti sapere come eliminare l’acqua torbida nell’acquario.

Oltre a tenere sotto controllo la temperatura con un termometro economico ma affidabile, ci sono due segnali importanti che indicano quando potrebbe essere necessario raffreddare l’acqua dei pesci: 
 
  1. Il rapido movimento delle branchie
  2. Lo stazionamento nella parte alta dell’acquario alla ricerca di ossigeno
 
Se noti questi comportamenti verifica nitriti (No2) e nitrati (No3) con un buon test a reagenti per accertarti che non stiano raggiungendo livelli potenzialmente mortali.

Ventola esagerata per raffreddare la temperatura dell'acqua troppo calda in acquario
Ma non esageriamo!

Prima di abbassare la temperatura dell’acquario prendi queste precauzioni:

  • Raffredda l’acquario in modo graduale.
    L’escursione termicanon deve superare il 10%.
    Il rischio è che i tuoi pesci possano contrarre l’Ictio, più conosciuto come la malattia dei puntini bianchi

  • Non scollegare il termo riscaldatore.
    Anche se siamo in estate, potrebbe capitare un brusco calo delle temperature durante le ore notturne.
    In questo caso il riscaldatore entrerebbe in funzione riportando la temperatura dell’acqua a quanto settato nell’accessorio.

Il vento prodotto dalle ventole, per raffreddare l’acquario in estate, accelera l’evaporazione con la conseguente diminuzione del livello dell’acqua.

Sarà quindi importante rabboccare con maggiore frequenza l’acqua nella vasca.

Per facilitare l’operazione potresti utilizzare un sistema di riempimento automatico come quello della Fzone con doppio sensore ottico.

 

Visita la pagina degli Articoli per acquario Online per acquistare su Amazon gli Prodotti per acquario dolce e i prodotti per acquario dolce consigliati da Cichlidream.

Conclusione

Come hai visto esistono diverse soluzioni per raffreddare l’acquario. 

Ricordati di non abbassare la temperatura in modo repentino per evitare le problematiche viste nelle FAQ.

Fammi sapere nei commenti quale sistema per raffreddare l’acquario usi o userai.

A presto e buona passione!

La mia firma

CONDIVIDI IL POST

POST CORRELATI

Ciclidi e Assistenza Differenti per  Passione!

Aiuto personalizzato pre e post acquisto

Video, foto, schede e approfondimenti

Consulenza privata 1 a 1

Per un aiuto personalizzato, ti consiglio di dare un’occhiata al mio servizio di consulenze private 1 a 1.
Un ottimo modo per ottenere subito risposte dirette alle domande per il tuo caso specifico.

Se hai problemi non lasceremo nulla di intentato e ci assicureremo di fornire le soluzione alla tua preoccupazione.

Se stai iniziando da zero creeremo insieme un acquario bello e armonioso prevenendo ogni grattacapo futuro.

Con la fotocamera potrai mostrarmi il tuo acquario, l’attrezzatura o i pesci specifici che potrebbero causarti problemi o potrebbero averne.
In più, potrò mostrarti le mie vasche per rendere più semplici le istruzioni che ti darò.

Online, come in questo sito e tutti i canali social di Cichlidream, puoi imparare tutto da solo e GRATIS!
Ma a volte la comunicazione 1 a 1 può essere molto più chiara, precisa e veloce per le tue domande più specifiche.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 4 Media: 5]

Il guadagno che posso ricevere dagli acquisti idonei da Amazon in qualità di Affiliato non influisce sul prezzo del prodotto.

TRASFORMA IL TUO ACQUARIO IN UN ANGOLO DI PARADISO

Ti invierò la guida direttamente al tuo indirizzo email. Inseriscilo qui sotto e accedi alla guida.